Palazzo Biscari

Il palazzo venne costruito dopo il terremoto del 1693. Fu commissionato nel 1702 da Ignazio Paternò Castello, principe di Biscari, come propria dimora e venne edificato sulle mura cinquecentesche della città. Ottenere a quei tempi il permesso per costruire sulle mura non era semplice, si doveva essere aristocratici e socialmente influenti e i Paternò Castello lo erano. Ciò che scaturì da questo progetto oggi è sicuramente il più bel palazzo barocco catanese: la facciata antistante la marina è composta da sette splendidi finestroni finemente decorati con gruppi scultorei allegorici che rappresentano abbondanza, prosperità, fertilità e saggezza.

Ha circa settecento stanze e sorge nella parte più vecchia di Catania, a ridosso del popolare quartiere della Civita, affacciato sul porto e sui famosi Archi della Marina. Il palazzo ha saloni stupendi da sempre usati per cerimonie istituzionali e religiose, pubbliche e private. Spicca tra tutte le sale quella delle feste o “salone centrale”: è una sala in stile rococò con complesse decorazione, stucchi e affreschi e circondata da specchi. Durante la seconda Guerra Mondiale gli inglesi che occuparono la città volevano farne una postazione di difesa ma, gli ufficiali, una volta entrati nelle sale, rendendosi conto del valore storico e architettonico del palazzo, lo utilizzarono per soggiornarvi.

http://www.palazzobiscari.com/

Scopri Catania

Siti di interesse architettonico

Siti di interesse naturalistico

Esperienze da vivere